Table of Contents Table of Contents
Previous Page  6 / 64 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 6 / 64 Next Page
Page Background

04

prepara in cucina, si fa aiutare da sua figlia?

Io ho una cucina molto semplice, senza pretese…Preparo spesso quello che

mia mamma faceva per me, ho una serie di piatti che propongo sempre in

famiglia… E mi piace molto cucinare con mia figlia, lei è una buona for-

chetta e ultimamente ha scoperto le crepes e, durante un viaggio in Giap-

pone, i dorayaki.

Che cosa sono?

Dei dolcetti giapponesi preparati con un impasto simile a quello del Pan di

Spagna cotto però in padella nella forma tonda tipo pancakes, a cui è anche

dedicato un capitolo del mio libro. Trovo che la cucina sia un ambiente che

fa subito famiglia, cucinare insieme rafforza il legame che già c’è tra le per-

sone, è una dimensione che mi piace molto…

Qualche giorno fa lei è stata da Fabio Fazio il quale le ha dedicato una

clip in cui si sono visti alcuni momenti della sua carriera televisiva. Sono

rimasto colpito dai vestiti che ha indossato, che sono veri e propri abiti di

scena. Come li prepara? Ha una costumista con cui decide il proprio look?

Sì, naturalmente ho uno staff che mi segue, ma ci tengo molto a pensare

ai miei look, a seconda di quello che faccio, ovviamente. Negli anni pas-

sati, soprattutto per le prime serate, ho voluto indossare degli abiti molto

scenografici, fin troppo a volte… Ma è come una corazza per me, io sono

una persona molto timida, non si direbbe ma è

così… Odio parlare in pubblico… Con un abito

importante, mi sento più sicura… è un po’ come

la vestizione dei samurai prima di andare in bat-

taglia, una cerimonia che mi carica…Ora non so

se indosserei più degli abiti così, sono più sobria,

prediligo il nero, ma in quei momenti mi aiutava

molto…

Come vede la televisione del futuro? I Social

saranno sempre più importanti?

La televisione del futuro è già presente. C’è You-

tube, ci sono i canali on demand, e i tantissimi

canali del digitale… I telespettatori scelgono

sempre di più cosa vedere, e una volta passata la

mia generazione, non ci saranno più grandi con-

duttori, star della televisione. È uno spettacolo

diverso, per una televisione diversa che risponde

a esigenze di intrattenimento diverso, non para-

gonabile alla tv del passato…

Che rapporto ha con i Social?

Ho un rapporto molto buono con i Social, di-

staccato ma partecipe; io sono su Twitter e Insta-

gram, ho molti follower e pochissimi haters. Non

sono personalmente su facebook, ma la pagina de

“La prova del cuoco” è molto seguita. Mi piace

Twitter perché ha un linguaggio sintetico, anche

un po’ più elitario se vogliamo. E Instagram è

divertente, mi piace pubblicare le foto dei miei

viaggi in questo specchio sul mondo…

Piccole curiosità in vista delle prossime va-

canze natalizie. Si avvicina il Natale, come lo

trascorrerete? Viaggi o relax? “Ricarica” in fa-

miglia?

Il Natale è sicuramente in famiglia, non potrebbe

essere diversamente. A Capodanno invece, di so-

lito vado in montagna, o comunque al freddo…

Io amo il freddo, non andrei mai al mare d’inver-

no, c’è già fin troppo caldo ormai…

Ha una vita molto impegnata, riesce ancora

a leggere o andare al cinema?

I film li guardo molto in tv a casa. Se però esce un

film con dei particolari effetti speciali, vado vo-

lentieri a vederlo al cinema. Leggo molto, soprat-

tutto d’estate, quest’anno avrò letto una ventina

di libri in vacanza…

Qual è l’ultimo libro che ha letto?

L’ultimissimo è stato: “L’amore che mi resta” di

Michela Marzano.

Ultima, lo sport lo segue ancora? E cosa in

particolare?

Sì, certo, seguo lo sport, tutti gli sport, il calcio in

particolare. Sono una che non salta mai le pagine

dello sport sui quotidiani.

COPERTINA