Previous Page  5 / 70 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 5 / 70 Next Page
Page Background

3

SETTEMBRE

2018 |

PLUS MAGAZINE

Come la convivenza di diversi arrangiamen-

ti e generi: il rock, l’elettronica, ma anche il

blues, il cantautorato e perfino il country.

Sei un’artista in continua evoluzione.

Anche dopo dieci anni di carriera, ma que-

sto per te è davvero un momento magico…

Essì (ride). Certo perché essere ancora qua

dopo dieci anni è un bel punto di arrivo.

Sono contenta anche perché sono in giro con

la mia musica ed è un momento magico.

Magico anche perché ci si sposa

una volta sola!

Sì, dopo dieci anni insieme è la cosa giusta.

Quando si ingrana una marcia particolare co-

me questa è perché c’è stata una bella presa

di coscienza e di responsabilità. Però non ho

interrotto la tournée, giusto un paio di giorni

di stop e poi siamo ripartiti. Mi sposto talmen-

te tanto per lavoro che il viaggio di nozze lo

faremo più avanti, con la dovuta calma.

Non smettere mai di cercarmi

è un bel messaggio. Cos’è che non

smetterai mai di cercare?

Beh, la novità, le cose nuove, divertenti,

me stessa. Un abbraccio non bisogna mai

smettere di cercarlo, soprattutto quello del-

le persone che ci amano. Si fatica a fidarsi di

qualcuno quando in realtà almeno in amore

dobbiamo levarci la maschera.

Perché un disco dedicato alla luna?

Ho scelto questo titolo perché, come dice

Vasco in

“Dillo alla luna”

, mi piace l’idea di

poter parlare alla luna sperando che porti

fortuna. E poi anche perché la luna è un po’

diva, proprio come voglio vivere io quest’al-

bum. Poi sono anche un po’ lunatica, mute-

vole: nella musica mi piacciono tanti generi

diversi. E ti dirò che mi piace la luna anche

come qualcosa a cui lanciare dei messag-

gi, le nostre idee, come se fosse un ipote-

tico pubblico.

Un consiglio che ti ha dato Vasco

te lo ricordi?

Quello di non mollare mai. Comunque, pri-

ma o poi, si arriverà a qualcosa e questo mi

sembra un bel incoraggiamento.

NOEMI