Plus Magazine 45

42 GIUGNO 2024 | PLUS MAGAZINE AZIENDE la Redazione periodo in cui questi ultimi sono sempre più frequenti, imprevedibili e violenti. Nonostante le agevolazioni previste dalla Legge di Bilancio 2018, che permette di detrarre dalla dichiarazione dei redditi fino al 19% del premio versato per tutelarsi dalle conseguenze di eventi calamitosi, i dati stentano a crescere. Occorre, inoltre, considerare che spesso la sottoscrizione di una polizza assicurativa per la casa è legata alla richiesta di un mutuo, allo scopo di garantire la protezione dell’immobile acquistato nell’eventualità in cui dovessero verificarsi dei danni. Assicurare una casa, però, non significa proteggerla solo dal rischio di incendio. Generalmente, infatti, le compagnie assicurative propongono un prodotto multirischi, che consente di estendere le tutele anche ad eventi che non sono strettamente legati all’immobile. La soluzione studiata da Vittoria Assicurazioni, L’acquisto di una casa, per la maggior parte delle famiglie italiane, rappresenta un investimento molto significativo: l’abitazione è considerata uno dei beni più preziosi, ma questo non sembra essere un motivo sufficiente per sottoscrivere una copertura assicurativa che la tuteli dal verificarsi di eventi inattesi ed estremamente dannosi. I dati ANIA lo confermano: su 100 abitazioni in Italia, solo il 44,2% è assicurato per l’incendio, con differenze fra Nord, Centro e Sud che risultano particolarmente evidenti. Al Nord sono assicurate mediamente 65 abitazioni su 100, al Centro una su due, mentre al Sud si scende ben al di sotto della media nazionale e in capoluoghi come Benevento, Isernia, Agrigento, Crotone ed Enna non si supera il 10%. Ancora più preoccupanti sono i numeri relativi alle coperture contro le calamità naturali: soltanto il 5,3% delle abitazioni in Italia è protetto contro gli eventi catastrofali, in un PERCHÉ ASSICURARE LA PROPRIA CASA? LA SOLUZIONE DI VITTORIA ASSICURAZIONI

RkJQdWJsaXNoZXIy MjEzMjU0